Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Cerca

Camogli, tipico Borgo marinaro situato nella splendida cornice del Golfo Paradiso, deve la sua fama alla felice posizione che rende mite e gradevole il clima durante tutto l’anno. Il suo centro storico e l’antico Castello arroccato sul mare, ne fanno una romantica Cittadina ricca di cultura e tradizione millenaria; romantica cornice e punto di partenza per itinerari nel Parco di Portofino.

I prossimi eventi

Informazioni Evento

  • Dom
    25
    Lug
    2021

    Presentazione del libro di Andrea Vitali Un bello scherzo, Garzanti, 2021, in cui ritroveremo Ernesto Maccadò, il giovane maresciallo di origini calabresi e fresco sposo dell’allegra Maristella, già incontrato in diversi romanzi ambientati nella Bellano degli anni Trenta.

    L’evento sarà introdotto da Rosangela Bonsignorio, direttrice del Festival della Comunicazione.


    Anche al caffè dell’imbarcadero di Bellano capita che per una giornata intera entri solo qualche sparuto cliente. Come martedì 5 marzo 1935. Per tirare sera l’oste Gnazio Termoli deve inventarsele tutte, fino a lavare e rilavare bicchieri già puliti. Eppure questa è una data che non potrà dimenticare. Al calare delle prime ombre, infatti, al molo attracca una motonave della Milizia confinaria da cui scendono tre uomini completamente vestiti di nero. Muti e impietriti, il Gnazio e i pochi altri testimoni assistono a una scena che ha dell’incredibile. Dopo alcuni minuti i tre militi, infilatisi nell’intrico delle contrade, riappaiono al molo. Ma adesso tra loro, trascinato come un peso morto, c’è il povero maestro Fiorentino Crispini. Caricato brutalmente a bordo, l’imbarcazione riprende il largo in direzione di Como. E il Gnazio? Come tutti sanno, meglio farsi i fatti propri. Ma in questo caso… Il maestro Crispini… Com’è possibile? A ripensarci, da qualche tempo il maestro non sembrava più lui. Aveva mancato più volte il proverbiale appuntamento con il suo marsalino, che il Gnazio gli serviva ogni mattina. Però, da lì a immaginare che possa aver meritato un arresto ce ne passa. Unica soluzione: affidare la patata bollente ai carabinieri. Se la veda il maresciallo Ernesto Maccadò con quelli della Milizia.