Radius: Off
Radius:
km Set radius for geolocation
Cerca

Camogli, tipico Borgo marinaro situato nella splendida cornice del Golfo Paradiso, deve la sua fama alla felice posizione che rende mite e gradevole il clima durante tutto l’anno. Il suo centro storico e l’antico Castello arroccato sul mare, ne fanno una romantica Cittadina ricca di cultura e tradizione millenaria; romantica cornice e punto di partenza per itinerari nel Parco di Portofino.

I prossimi eventi

Informazioni Evento

  • Dom
    16
    Mag
    2021
    Mer
    02
    Giu
    2021

    Una mostra e un nuovo libro sui luoghi della Seconda Guerra mondiale Il 16 maggio alle ore 11.00, nella Sala Consigliare del Comune di Camogli, inaugurazione della mostra fotografica  Alpi. Teatro di battaglie. 1940-1945 di Alessio Franconi.

    Alessio Franconi ha percorso le Alpi sulle tracce delle battaglie dimenticate, dall’assalto alla Francia fino all’invasione della Jugoslavia, dalla Costa Azzurra al Monte Bianco e da lì fino all’Istria, calandosi nell’abisso delle Foibe, in un progetto espositivo e in un libro che ripercorrono, attraverso splendide immagini, i sentieri della Seconda Guerra mondiale, per non perdere la memoria di chi partì per non tornare. Questa mostra avrebbe dovuto rappresentare un’anteprima dedicata al Comune di Camogli, dato il particolare legame che l’autore nutre con la nostra Città, ma a causa degli eventi legati alla situazione pandemica Covid e a impegni successivi dell’autore, era stata rinviata e presentata, in prima nazionale, alle Gallerie di Trento nel giugno 2020 e a Palazzo Ducale, a Genova, lo scorso ottobre. Il Reportage nasce con lo scopo di ricordare le sofferenze di chi ebbe a combattere le due Guerre mondiali e di non dimenticare il costo del sacrificio umano. La mostra guida il visitatore verso una più profonda comprensione del valore della pace e dell’Unione Europea che da oltre 70 anni previene il crearsi di nuovi conflitti armati. L’autore aveva già ripercorso le Alpi e i Monti Carpazi per ricordare la Grande Guerra e i soldati trentini mandati sul fronte russo, un viaggio confluito nel reportage Si combatteva qui! (Hoepli 2017) e in una esposizione che, tra le varie tappe, è stata presentata a Camogli nel 2016 e nel 2018. Per Alessio Franconi, “È stato un insegnamento di vita, un percorso introspettivo verso una maggior comprensione del mondo contemporaneo; osservare dal vivo i campi di battaglia e i luoghi di stragi è un’esperienza faticosa e dolorosa dal momento in cui ancora si possono vedere le ossa sparse sui campi di battaglia”.

    Il Libro Reportage Nato dalle esplorazioni fotografiche dell’autore sul fronte Alpino della Seconda Guerra mondiale, il libro Alpi, teatro di battaglie! 1940-1945 offre uno sguardo approfondito su cime innevate, pareti scoscese e altipiani pietrosi accompagnando il lettore attraverso gli scenari dove si sono combattute violente battaglie dimenticate. Luoghi oggi avvolti nel silenzio di una natura maestosa. La novità storiografica e iconografica del volume consiste nel trattare anche l’ex fronte Jugoslavo, dove l’autore si è recato ad esplorare la tragedia delle Foibe. “L’Autore fa propria l’usanza dei migliori reporter marciando in lungo e in largo attraverso le Alpi. Battaglie che rivivono grazie all’originalità fotografica di Alessio Franconi”, Fausto Biloslavo, Il Giornale. I patrocini Il reportage ha il patrocinio della Commissione Europea, dell’Associazione Nazione Alpini, del Club Alpino Italiano e di Erasmus Student Network Italia. Alessio Franconi è fotografo e scrittore oltre a esercitare la professione forense. È autore di Si combatteva Qui! un reportage fotografico esposto innumerevoli volte in Italia e in altri Stati europei che, per il suo impatto, è patrocinato dalla Commissione Europea e da numerosi enti. L’autore ha pubblicato Si combatteva qui! Nei luoghi della Grande Guerra (2017) e Alpi, teatro di battaglie! 1940 – 1945 (2020) con Hoepli e Slovenia (2017), Tallinn (2018) ed Estonia (2019) con Morellini Editore.

    L’accesso alla mostra sarà consentito secondo le regole e nel rispetto delle disposizioni anti Covid:
    -ingressi contingentati
    -uso obbligatorio della mascherina
    -distanziamento
    -uso gel disinfettante